Come installare una presa elettrica in casa

Installare presa elettrica

Può capitare di avere la necessità di installare una presa elettrica in un particolare punto della casa. Se non si possiedono adeguate esperienze il consiglio è sempre quello di affidarsi a esperti elettricisti. Per chi invece svolge regolarmente attività fai da te di questo tipo, ecco un utile ripasso su come montare una presa corrente.

Come installare una presa elettrica in casa

In teoria si tratta di un’operazione relativamente semplice, almeno per chi ha un minimo di esperienza. Ricordiamo che è fondamentale rispettare tutte le norme di sicurezza, così da evitare spiacevoli incidenti in casa. E di muoversi in autonomia solo se si è certi di ciò che si sta facendo, o di procedere con la consulenza di un elettricista qualificato.  

Prima di tutto è importante ricordare il numero di prese consentito in ciascuna stanza. In cucina è possibile installare quattro prese di corrente. In soggiorno e in camera da letto tre, una nell’ingresso dell’abitazione e due nella sala da pranzo. Per quanto riguarda il bagno è invece consigliato ridurle al minimo indispensabile, poiché di tratta di un ambiente interessato da acqua ed elettrodomestici. Solitamente viene consentita l’installazione di una presa elettrica a due fori, ad una distanza minima dal lavandino.

I passaggi per l’installazione

Prima di cominciare è necessario staccare la corrente, ricordandosi di inserire il salvavita. Fatta questa prima operazione, sarà possibile cominciare l’assemblaggio della presa. Tenendo conto della posizione della scatola di derivazione e delle proprie necessità, si sceglie il punto in cui installare la presa di corrente. Tracciate una linea con la matita partendo dalla scatola di derivazione, fino al punto esatto in cui verrà installata la presa. Sulla linea tracciata andrà effettuata una scanalatura in cui inserire il tubo di plastica, che verrà inglobato nella scatola a muro. Il tubo e la scatola andranno poi fissati con del cemento.

Terminato il fissaggio si procederà con la fase più critica, ovvero quella di inserire i fili elettrici all’interno del tubo di plastica. La loro lunghezza deve essere tale da riuscire a percorrere la distanza tra la scatola di derivazione e la presa elettrica. Quindi assicuratevi di tagliarli solo dopo averli misurati a dovere. Una volta che i fili elettrici sono stati sistemati nel tubo, si procede con con la pinza spellafili per estrarre le terminazioni metalliche da inserire negli appositi fori. A tal proposito consigliamo anche un ripasso sul colore dei fili elettrici, così da avere un quadro completo della situazione. Per concludere non resta che agganciare il frutto alla piastrina, fissare la piastrina nella scatola a incasso ed applicare la placca elettrica.

La verifica del corretto funzionamento

Completate tutte le operazioni appena descritte, dovrete verificare il corretto funzionamento della presa elettrica. Procedete con l’accendere l’interruttore generale dell’impianto elettrico: se l’impianto rimane acceso e il salvavita non scatta, allora i cavi sono stati collegati nel modo giusto. Se l’impianto non si accende c’è qualcosa che non va. Staccate nuovamente l’interruttore generale e verificate che i cavi siano al loro posto. Se il problema persiste contattate il vostro elettricista di fiducia.

Consigliamo comunque l’intervento di un professionista, così da garantirvi un lavoro fatto a regola d’arte e ridurre il rischio di spiacevoli incidenti. Ricordate infine di acquistare sempre prese luce certificate CE, poiché più sicure ed affidabili.