Come scegliere una TV: la guida per non sbagliare

Come scegliere una TV

Come scegliere una TV? Al giorno d’oggi orientarsi tra modelli e caratteristiche tecniche può rivelarsi un’impresa. Per questo abbiamo deciso di realizzare una guida utile ad orientarsi tra le varie possibilità d’acquisto. Vediamole nel dettaglio.

Dove acquistare una TV di ultima generazione?

Rivenditore fisico – Se nella vostra zona sono presenti negozi o centri commerciali, potete fare un giro di perlustrazione e vedere dal vivo la TV di vostro interesse, in alcuni casi anche provarla. Persino il classico volantino nella vostra cassetta della posta può aiutarvi nella scelta.

Online – Di base vi suggeriamo di sfruttare le numerose offerte lanciate ogni mese dalle principali catene commerciali. Il vantaggio offerto dal web è proprio questo, poter risparmiare e assicurarsi il prodotto ideale in pochi clic.

Usato – Ebbene sì. Una scelta spesso sottovalutata ma che può rivelarsi un vero affare, specie se la TV ha uno o due anni di vita. Assicuratevi dell’integrità del prodotto e non lasciatevi spaventare dall’assenza di accessori. Soprattutto per quanto riguarda il telecomando: in commercio esistono infatti numerosi modelli di telecomando universale che non vi faranno rimpiangere l’originale (vedi qui). 

Come scegliere una TV 

Destinazione d’uso

Per prima cosa partiamo da una domanda semplice: come utilizzerai il televisore? Quali sono le tue abitudini? Se ad esempio guardi unicamente i canali del digitale terrestre, puoi orientare la tua scelta su una soluzione HD. Se invece fruisci quotidianamente delle piattaforme streaming, una Smart TV è quello che fa per te.

Solo Digitale Terrestre – La risoluzione sarà il metro su cui valutare la vostra scelta. Suggeriamo il Full HD, poiché sul digitale terrestre non saranno disponibili risoluzioni superiori nel futuro prossimo.    

Satellite – Se ad esempio avete attivo un abbonamento con Sky o Mediaset Premium, ha senso valutare le risoluzioni Ultra HD e HDR.

Streaming – La smart TV consente di usufruire delle app dedicate per la visione di Netflix, Now TV o Amazon Prime Video. Le compatibilità variano invece in base al modello. Assicuratevi che lo sia in base alle vostre piattaforme preferite. Alcune TV, ad esempio, sono certificate Netflix: ovvero garantiscono la visione dei contenuti alla massima qualità.

Gaming – Anche in questo caso la scelta dipende dalla piattaforma: PS4 Pro e One X supportano l’Ultra HD, mentre PS4 e One S solo il Full HD.  

Le dimensioni della TV

Altra caratteristica fondamentale è la grandezza. Alla risoluzione Ultra HD spesso corrispondono televisori dalle dimensioni maggiori. Ma quali dimensioni dello schermo sono più adatte? La risposta dipende dallo spazio disponibile in casa. Se infatti lo schermo è troppo grande rispetto alla distanza di visione, alcuni dettagli dell’immagine non saranno definiti. Se ad esempio la distanza tra l’apparecchio e il divano è uguale a 3 metri e si opta per uno schermo da 45 pollici, è preferibile indirizzarsi verso un apparecchio Full HD.

Distanza tra 1 e 1,5 metri – 24 pollici per un Full HD, dai 40 ai 46 pollici per un Ultra HD.

Distanza di 2 metri – 32 pollici per un Full HD, fino a 55 pollici per un Ultra HD

Distanza di 3 metri – 45 pollici per un Full HD, fino a 85” per un Ultra HD

Distanza di 4 metri – 55 pollici per un Full HD, fino a 110 pollici per un Ultra HD

Connessione alla rete

La maggioranza dei televisori in commercio supportano la connessione a Internet e consentono di usufruire di contenuti video on-demand, noleggiare film, registrare i programmi preferiti, collegarsi ai social network, vedere video e foto sullo schermo, accedere alla musica. In questo caso accertatevi che la Tv supporti il Wi-Fi.

Caratteristiche tecniche

Esistono vari sistemi operativi. La maggiore qualità al momento è garantita dalla combinazione Samsung con Tizen e Android TV. La maggior parte dei modelli in commercio oggi, inoltre, sono LCD (ovvero con schermo a cristalli liquidi). Iniziano a prendere piede, però, anche i modelli dotati di LED che consentono di avere schermi più sottili. Diciamo che in linea di massima sistema di retroilluminazione varia in base alla grandezza del televisore: versioni superiori ai 60″ solitamente hanno i sistemi al top. Per tutti gli altri, un televisore full LED garantirà nella maggior parte dei casi un risultato migliore.

L’OLED è invece la tecnologia più avanzata. Non utilizza fonti di luce esterna per l’illuminazione perché i pixel sono in grado di emettere luce in maniera autonoma. Garantisce consumi energetici ridotti, neri più profondi e televisori più sottili. Al momento, però, le TV dotate della tecnologia sono piuttosto care. 

Ingressi video

Molti degli ingressi video in voga in passato non sono più presenti sui televisori attuali (ad esempio la SCART e la VGA). Tutto oramai passa per l’HDMI, che consente di gestire i segnali con un unico cavo e garantisce lo standard HDCP.